GOTEŠKI SNEŽNIK

Goteniški Snežnik è la vetta più alta del carsico Goteniška gora, ricoperta di boschi di faggi e abeti. Sorge sopra Kočevska Reka e Gotenica, cioè l’area che fu presidiata e chiusa nei decenni dopo la seconda guerra mondiale. L’ascesa al Goteniški Snežnik è quindi per alcuni ancora un’impresa a cui una volta non osavano nemmeno pensare.

Camminiamo sotto le rocce del Muro di Pietra (Kameni zid). Questa è la parte più suggestiva del percorso, dove possiamo trovarci in difficoltà sul bagnato e sulla neve. In tali condizioni, un percorso più adatto è da Kočevska Reka, che corre quasi sempre su strada. Quando le rocce si ritirano leggermente, il sentiero riprende a salire e sale ad un passo più piccolo. Da lì possiamo camminare fino al bordo roccioso, da cui la vista spazia fino a Klek in Croazia. Il più bello, ovviamente, è Kočevska Reka e il paesaggio boscoso che lo circonda, un tempo molto più popolato di oggi. Kočevska Reka aveva una popolazione di 469 110 anni fa, ora ne ha meno di trecento. Gotenica, che nel 1937 ospitava ancora più di 300 persone, fu svuotata dopo la guerra.

Dal passo si prosegue in leggera salita, poi si scende sulla strada forestale, che una ventina di minuti dopo ci porta ad un bivio. Lì giriamo a sinistra e saliamo al passo successivo, dove incrociamo nuovamente il sentiero.

Dopo un’ora e mezza di cammino raggiungiamo le roccette, attraverso le quali saliamo velocemente in cima. Ci sono due scatole su di essa: una è vuota e l’altra ha un timbro e un libretto di registrazione, in cui si può vedere che Goteniški Snežnik riceve raramente una visita in montagna. Dalla cima, nonostante gli alberi, c’è una bella vista verso nord-est e verso est. Tra le altre cose, vediamo Sv. Ana sopra Ribnica, Čemšeniška planina, Pohorje, Kum, Kočevski rog, Gorjanci e la boscosa Stojna, dietro la quale si nasconde il campo di Kočevje.


Giugno 8, 2021  -  Sightseeing